Dami7net’s Weblog

Indagini, supposizioni, cacchiate e roba varia 20 settembre 2007

Filed under: Fede,Società,Un po di me — dami7net @ 10:13 pm

Alla fine ho deciso di scrivere. Non ne posso più dela gente che mi chiede come va in diocesi, come non va, come è il clima, come non è, come la penso su questa cosa, ecc…

Sinceramente la vicenda che ha coinvolto Don Cantini ha sconvolto anche me, cosa credete… ho tanti amici della parrocchia della BVM Madre delle Grazie… E sapere queste notizie non fa mai piacere. Ma per favore, non scriviamo cose frutto dell’immaginazione, della fantasia e della foga giornalistica.

E soprattutto, non divaghiamo su offese assurde ed insensate. Don Claudio prima che un prete, o un vescovo, è un amico, e la rabbia che mi bolle dentro è esattamente quella che voi provereste se una persona di cui vi fidate, magari il vostro amico, o un vostro vicino di casa con cui siete in buoni rapporti, venisse barbaramente accusato di tutta quella roba.

L’Azione Cattolica, associazione di cui mi vanto di far parte, ha scritto in proposito un comunicato stampa, che condivido in pieno, e che penso spieghi meglio delle mie parole, e magari con più calma, il mio pensiero. Lo riporto in forma integrale.

COMUNICATO STAMPA

Oggi appare realtà scontata che con la “cronaca giornalistica” si realizzi sui nostri quotidiani un vero e proprio scambio delle parti: il giornalista si traveste da giudice ed il giudice da giornalista, con un effetto letale per le persone, per la verità e per la giustizia.

La tutela della dignità umana – che come cittadini abbiamo il diritto ed il dovere di pretendere per ognuno e per tutti – non può tollerare la gogna mediatica a cui, quotidianamente, chiunque rischia di essere esposto.

Se indigna che persone indagate in un procedimento penale vengano stigmatizzate come colpevoli dai media già dalle prime “battute” del procedimento giudiziario che li riguarda, ancora di più indigna che altre persone, senza essere indagate, siano investite da fughe di notizie che alimentano un processo ed una condanna mediatica terribilmente distruttivi della reputazione e della vita.

Le ingiustizie iniziano con la formulazione del sospetto, con l’insinuazione del dubbio, con l’abbandono della discrezione, con l’obbedienza alla legge dello scoop e finiscono con sentenze mediatiche che nulla hanno a che vedere con la verità.

La Presidenza diocesana dell’Azione Cattolica di Firenze esprime, a nome dell’Associazione tutta, la propria indignazione per l’articolo apparso sui quotidiani Corriere della Sera e La Stampa del 18 Settembre 2007, dove la persona di un cittadino, Claudio Maniago, è stata sottoposta ad una barbarie giornalistica gravemente diffamante, con la pubblicazione di informazioni, riservate, offensive, equivoche, e rinnova al Vescovo Claudio l’affetto fraterno, la stima incondizionata e la riconoscenza per la sua dedizione ad ogni persona e per la Sua fedeltà alla Chiesa.

Del Vescovo Claudio conosciamo il volto ed il cuore: uomo da una fede profondamente radicata nell’amicizia con Cristo, Pastore animato dal desiderio di guidare ogni persona alla conoscenza di Cristo Signore, al Suo amore e alla Sua gioia, servitore umile della Chiesa che oggi, con Lui, è ferita e sofferente.

I diritti della persona, come quelli alla riservatezza, all’onore e alla reputazione sono oggetto di protezione costituzionale, da parte dell’ordinamento giuridico statale, e sono considerati, anche all’interno della comunità cristiana, diritti fondamentali di ciascun fedele: per questo motivo l’Azione Cattolica di Firenze auspica che tutti, proprio tutti, sia nella società civile che nella Chiesa, – ciascuno nei propri settori di competenza – operino, con maggiore responsabilità, per la tutela ed il rispetto di questi fondamentali diritti di ogni persona.

La Presidenza diocesanaAzione Cattolica Firenze

Annunci
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...